Percorso 2018

Il percorso della Maratonina     dei Tre Comuni si snoda sul classico anello che congiunge le tre città storicamente attraversate dalla gara, ovvero, Nepi, Civita Castellana e Castel S. Elia.

La partenza quest’anno avviene da Castel Sant’Elia, su via Umberto I°, la strada centrale del Paese. Un lungo rettilineo in leggero falsopiano darà modo al folto plotone di allungarsi, dopo due km saremo a Nepi, dove per salire affronteremo la solita Via Cadorna divisa a metà della carreggiata, dall’altra corsia vi scenderemo dopo aver attraversato il centro storico della cittadina dei Borgia. Alla rotonda, sulla sinistra gli archi dell’acquedotto, sulla destra la cascata della Callaretta. La strada verso Civita Castellana per i primi 4 Km è un continuo alternarsi di brevi salite e discese. Intorno al Km 6,5 il ristoro ed iniziano i lunghi rettilinei che ci portano velocissimi a lambire le mura del Forte Sangallo. Siamo al 14° Km, quando passeremo nella piazza principale di Civita Castellana, secondo ristoro alle spalle, inizia la discesa. Due km abbondanti, attenzione a non lasciarsi andare troppo perché il momento della verità sta per arrivare. Infatti è poco prima del 16° Km che la strada comincia ad inerpicarsi, comincia la famosa salita dei “Millecori”, 1800 metri con una pendenza media dell’8%, e non è finita. I più esperti lo sanno, le migliaia di appassionati runners che già hanno corso la 3 Comuni, hanno ben in mente le difficoltà di quell’ascesa leggerissima, 1/1,5% che ci conduce fino a Castel Sant’Elia, è qui che spesso si decide la gara, in questo falsopiano che può tradire coloro che nella prima parte hanno osato troppo, lasciandosi guidare dalla strada favorevole.

Sulla sinistra il bellissimo Santuario “Madonna ad Rupes”, meta ambita per i  matrimoni, anche S. Giovanni Paolo II°, vi si soffermò in preghiera. Il centro abitato di Castel Sant’Elia sarà in festa, pieno di appassionati e compagni di corsa o di scampagnata, per un’atmosfera tanto allegra e festosa che di fatica, piacevolissima fatica. Sentiamo già le voci dello speaker il battere le mani degli spettatori, di nuovo in Corso Umberto I°, stavolta al contrario rispetto alla partenza. L’arrivo. La Regina delle Gare d’Inverno è conquistata, per la 39° volta. Buona corsa a TUTTI !

Percorso:

Altimetria: